Bollo Auto: Prescrizione Più Lontana

Bollo Auto: prescrizione più lontana. Questo ci sentiamo di dire dopo aver letto la bozza della Legge di Bilancio 2018.

Già perché se fino a oggi ci si aspettava di superare tre anni e arrivare a una prescrizione che annullasse il pagamento del bollo, se la legge verrà approvata non sarà più così. Bisognerà contestarla entro sessanta giorni, altrimenti scatteranno nuove misure prescrittive.

Si sta tentando di uniformare, e probabilmente succederà così, tutte le prescrizioni delle cartelle esattoriali per portarle a dieci anni, ovvero un tempo di attesa lunghissimo per il contribuente e un modo molto più semplice per riscuotere il dovuto da parte dell’AER (Agenzia Dell’Entrate Riscossione).

Inoltre ci sentiamo di affermare ancora con più fermezza bollo auto: prescrizione più lontana!

Perché se c’erano persone in attesa, magari anche minima di un mese o due, di arrivare alla prescrizione del bollo, con la nuova legge perderanno anche questo tempo di attesa. Infatti, la prescrizione è retroattiva e improntata su ogni tipo di bollo ancora non riscosso.

Insomma, se in molti stavano aspettando il 1° gennaio del 2018 per rendere prescritta un bollo, questo potrebbe non essere più così, perché la Legge di Bilancio annullerebbe tutti i tempi di prescrizioni accumulati fino a oggi.

A far la voce grossa in passato sono state le Sezioni Unite della Cassazione per le quali anche la stessa cartella esattoriale prevedrebbe un tempo di prescrizione dello stesso tributo richiesto e chissà che non riusciranno a tenere testa anche alle nuove misure che il Governo vuole varare con la Legge di Bilancio 2018.

La modalità però dell’attuazione della misura di prevenzione del mancato pagamento del bollo sembra di nuovo interessare la tutela dei poteri di Agenzia Entrate Riscossione, rispetto ai diritti di qualsiasi cittadino, un pò quello che accadeva già con la estinta Equitalia.

Ma scusate, non avevano detto che creavano Agenzia Entrate Riscossione proprio per tutelare di più il cittadino?

Leggi anche Come Assicurarsi Contro Il Terremoto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: